Barba: come evitare irritazioni? Tutto quello che c’è da sapere, consigli, info

L’arrossamento da rasoio, o anche detto irritazione da rasatura, può essere causata per esempio da un erronea rasatura, come quelle a secco o dall’uso di lame non particolarmente efficaci. Di solito l’irritazione appare dopo la rasatura e può trasformarsi in vera e proprio eruzione cutanea. Una cosa diversa, invece, è la comparsa di brufoli che determinano da peli incarniti.

 

Come evitare irritazioni cutanee: le cause

Una delle prime cause dell’irritazione cutanea è sicuramente il tipo di rasatura e il modo in cui la si fa. Radersi a secco, per esempio, può creare problematiche di questo tipo. Va sempre usato, dunque, un gel o una schiuma da barba. Sono prodotti che contengono lubrificanti e per questo favoriscono la corretta scorrevolezza del rasoio e della lama al suo interno sulla pelle. Permettono anche alla pelle di rimanere idratata anche dopo la rasatura e questo è un aspetto di primaria importanza per salvaguardare l’epidermide del viso.

Un’altra causa può essere sicuramente quella di esercitare troppa pressione sul viso quando ci si rade. Per evitare qualsiasi tipo di infiammazione è consigliato passare il rasoio lentamente e delicatamente sul viso su uno strato di schiuma da barba o di gel. E’ importante anche svolgere quest’operazione con la calma, senza fretta. In questo modo si avrà tutto il tempo di avere la accurata delicatezza e di svolgere la rasatura con precisione senza tagli o arrossamenti dannosi per la pelle. Dunque, ricapitolando quanto detto sino ad ora, affermiamo che le due cause principali per le quali la pelle si può arrossare in seguito alla rasatura sono:

  • La rasatura a secco
  • Eccessiva pressione della lametta sulla pelle

Consigli per la prevenzione dell’arrossamento della pelle

Innanzitutto le lame vanno cambiate sempre molto spesso. Se ci si rende conto che è particolarmente consumata non bisogna assolutamente continuare ad utilizzarla poiché si rischia di graffiarsi e di creare irritazioni. Non bisogna, inoltre ripassare la lametta una volta terminato lo strato di gel o di schiuma da barba. Questo può irritare la pelle poiché non sarebbe adeguatamente lubrificata. A questo proposito, esistono anche dei rasoi che sono dotati di una striscia lubrificata, contro le irritazioni. Infine la rasatura deve avvenire in direzione del pelo esercitando una pressione minima. Dunque, riassumendo, affermiamo che tra i consigli per evitare arrossamenti della pelle del viso quando ci si rade la barba troviamo:

  • Sostituire le lame
  • Evitare eccessive passate quando è terminato lo strato di schiuma da barba
  • Radersi in direzione del pelo ed esercitare una minima pressione

Infine va conclusa la rasatura con un gel o un dopobarba idratante che dona sollievo alla pelle.

I passaggi per una barba curata ed evitare arrossamenti

Per avere sempre una barba curata ed evitare irritazioni basta seguire dei semplici consigli e indicazioni. Bisogna innanzitutto ammorbidire i peli della barba per evitare fastidiosi tagli. Lo si può fare applicando un panno umido e caldo e applicare una crema emolliente, o un gel se la pelle è particolarmente delicata. Il rasoio va sempre pulito e se adatto all’acqua eventualmente anche sciacquato. La testina, inoltre, andrebbe cambiata una volta al mese come minimo. Si può anche esfoliare la pelle prima di fare la doccia con un buono scrub, in questo modo i peli incarniti fuoriusciranno e sarà possibile raderli meglio.  Si può poi applicare un tonico che da sollievo alla pelle e subito dopo una lozione dopobarba nutriente per ridare alla pelle la giusta idratazione. Riassumendo, i passaggi per una barba perfetta sono:

  • Preparare la pelle con acqua calda (eventualmente con un panno)
  • Pulire e risciacquare sempre il rasoio per bene
  • Esfoliare la penne con un buono scrub
  • Applicare un tonico che dia sollievo alla pelle
  • Applicare un prodotto dopobarba nutriente, lenitivo e idratante

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Barba Curata